Home arrow Videogallery arrow Associazione Culturale Calabrese di Cinisello (MI) arrow La Castagnata 4^ Edizione  
lunedý 20 novembre 2017
Firma il Guestbook
Benvenuti
benvenuti2 bienvenue2 welcome2 willkommen2 bienvenidos2
Menu principale
Home
L'Autore del Portale
Lo Staff Campanaelefante
Collabora anche tu
Contattaci
Guestbook
Avvisi agli utenti
Collegamenti web
Fotogallery
Videogallery
Cerca
Download
Utenti Online
Abbiamo 1 visitatore online

Visitor Stats
La Castagnata 4^ Edizione E-mail
Scritto da Carmine Filippo Petrungaro   

 7-8 Novembre Appuntamento per la Castagnata - Cari amici, come ogni anno l’Associazione  culturale  calabrese di Cinisello Balsamo e Nord Milano rinnova l’appuntamento per la manifestazione  “La castagna in….cantata”. Siamo ormai giunti alla 4° edizione  e in un tripudio di suoni, colori, sapori e odori, la cultura  dell'enogastronomia, musicale e non, troverà un momento d’incontro con il territorio che ha adottato e integrato la  Calabria  operosa. Ospiti speciali saranno "I Lumaricchi" e lu mastru cantaturi Otello Profazio.

 Nell'ultima edizione invece, era stato invitato Rocco Criseo, autore di Bova Marina, area grecanica in provincia di Reggio Calabria, che per l'occasione ci ha presentato  il suo nuovo romanzo con titolo: “Raccontando un po’… Viaggio nella memoria di un paesino dell’estremo Sud”. Un libro interessante ed obbligatorio  per tutti coloro che sono cultori degli usi e costumi e della storia della nostra bella terra di Calabria. Per tale motivo ho inserito nel filmato che segue, la colonna sonora "o filossu pai" del gruppo Apodiafazzi.

Per l’occasione i cittadini calabresi e cinisellesi, insieme agli altri prodotti  tipici, potranno degustare le castagne di “alta qualità”, offerte dal Sindaco di Savelli Francesco Salvatore Spina e provenienti dai boschi del territorio di Campana, paese conosciuto per la sua “razza pregiata”. La Calabria che si vuole far conoscere, infatti è anche questa. La cultura contadina che affonda  la sua forza nel lavoro e nell’amore per la terra,  rappresenta l’anima  più profonda e più vera di una regione, perché la tradizione è lo specchio  riflesso di un popolo. Accorrete quindi, numerosi in via Frova 34, per trascorrere con noi il 7 e 8 novembre all’insegna dell’allegria  e del gusto; una gioia per l’occhio e per il palato . La Calabria, bellezza del Mediterraneo, si sta svegliando  dal suo torpore  togliendosi la patina che ne offusca  la cultura, l’orgoglio della sua gente  e la sua reale identità. Noi nel nostro piccolo ci attiviamo affinché, anche attraverso una semplice festa, trapeli tutto l’amore e la fiducia  che riponiamo  nella nostra terra, consapevoli  che alla lunga sentimento e buona volontà, merci carissime, pagheranno; le favole a lieto fine esistono ancora, perché non crederci? 


Guarda il video della scorsa edizione 2008
 
 

Possiamo dire che le castagne sono le compagne dei funghi. Stessa stagione, stessa passione. Le castagne arrostite non sono altro che le famose caldarroste che gli ambulanti vendono in sacchetti di carta in giro per le strade delle città. Se volete prepararle, magari dopo una scampagnata fuori porta, anche a casa, dovete avere la speciale padella in lamiera di ferro forata. Come potete vedere dalle foto e dal film di Campanaelefante.com, il primo passaggio e pulire le caldarroste con un panno umido per togliere eventuali residui di terra e poi occorre fare un taglio sulla parte bombata della buccia dura (2 cm circa) in senso orizzontale con un coltellino molto appuntito cercando di non intaccarne la polpa. Questa operazione è indispensabile, per evitare che le castagne scoppino durante la cottura. La pentola forata va posta sul fornello o, meglio ancora, come è buon uso di ogni buon Calabrese, sul fuoco a legna. tali padelle si trovano nei negozi, ma noi Campanesi sappiamo arrangiarci e prendiamo una vecchia padella, forata con un buon chiodo, alla vecchia maniera dei nostri nonni. In questo caso  la padella va coperta con un coperchio pesante. Scuotete la padella spesso perché le castagne non brucino solo da una parte. Ci vorrà una mezz'ora. Se invece al posto della padella volete usare il forno di casa, impostate la temperatura a 200 gradi per 25 minuti, in modo che le castagne non secchino troppo, e muovete spesso la teglia per far cuocere bene tutti i lati delle castagne

Guarda le foto della scorsa edizione 2008 (clicca sul riquadro)
 
 

Alla luce della gentile collaborazione

si ringraziano gli amici dell'Associazione Culturale Calabrese


Carmine Petrungaro
Campanaelefante.com
 
 
 
Commenti
Nuovo Cerca
Commenta
Nome:
Email:
 
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.

3.25 Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

 
< Prec.   Pros. >
Storia di Campana
storia_di_campana
L'Elefante di Campana
campanaelefante
Vocabolario Campanese
vocabolario_campanese
Arte & Cultura Campanese
Didattica
didattica
La Campana d'Oro
premio_campana_doro
La Banda Musicale
banda_musicale_2
Libri
libri
Premio Web Master
premio_webmaster_campanaelefante